Cerca
  • @mauroeffe

Qual è la vera comunicazione efficace?


video di Pressmaster da Pexels


In un contesto come quello odierno, dove siamo bombardati da una miriade di notizie, di sovra-comunicazione, è molto importante che la nostra, personale e professionale, riesca ad emergere in questo mare magnum.

Il significato della parola comunicare proviene dal latino “cum-munire” e significa “mettere in comune, far partecipe”. Comunicare è, quindi, una delle azioni proprie del comportamento umano.

La comunicazione, ovvero il veicolare una notizia, rappresenta un tema caldo in questo periodo per cui mi limiterò a riprendere i ditkat fondamentali di quella che è una disciplina, da tenere a mente quando si comunica e quali possono essere i punti principali da utilizzare per fare in modo da ottenere un feedback positivo.

Partiamo dalla base fondamentale, che spesso viene dimenticata, gli elementi della comunicazione: il canale ovvero il mezzo con cui comunico; il contesto che rappresenta la situazione in cui ci si trova; il linguaggio usato; a chi ci stiamo rivolgendo e infine il temuto feed-back ovvero la reazione del ricevente al messaggio che abbiamo inviato. 

Quindi in che modo posso comunicare in modo efficace, chi sono, cosa faccio, i miei servizi?

Il primo passo è senza dubbio rivitalizzando il nostro modo di comunicare: le modalità che utilizzavamo mesi fa ora sono superate, per cui cerchiamo di sfruttare al meglio le nuove opportunità che abbiamo a disposizione.

Iniziamo a pensare che l’elemento importante è riuscire ad interagire, virtualmente, con il destinatario del messaggio, rammentando che noi umani in realtà non comunichiamo ma interagiamo.

Cominciamo a depennare le parole tossiche come: il noi imperativo, il forse, il problema, etc.

Usiamo quelle che producono un risultato positivo perché non dimentichiamo che le parole producono sempre una conseguenza: si, certamente (esempio)

“O di una cosa ne puoi parlare bene o è meglio tacere”

Ludwig Wittgenstein - il filosofo dei filosofi

In questo momento la nostra comunicazione si muove su tre piani: mail e testi, video, social.

Mail e testi

E’ importante comprendere che l’oggetto e le prime tre righe decidono la vita della nostra mail, per cui cerchiamo di usare sempre parole chiave e termini che siano coinvolgenti in grado di attirare l’attenzione, facendo comprendere in maniera chiara al mittente cosa stiamo offrendo e comunicando.

Video

Oggi la nostra vita personale e professionale passa attraverso il video. Personalmente suggerisco di rimanere in piedi in modo che il video abbia un aspetto meno rigido rispetto alla classica seduta. Iniziamo dal nostro outfit che comunica la nostra identificazione ad un ruolo sociale, l’ambiente e la situazione: quando stiamo per fare un video pensiamo bene cosa indossare e alla situazione dove ci troviamo. Passiamo alla nostra mimica facciale: è quella che da la connotazione emozionale al nostro video. Idem la gestualità e il tono di voce perché accompagnano le nostre parole e ne evidenziano i contenuti. Studiate la luce, preferendo quella naturale, scegliete uno sfondo virtuale se non volete far vedere dove siete e provate, provate, sempre prima di andare in onda!

Social

Qui la comunicazione visiva la fa da padrona attraverso le immagini e per questo è importante riconoscerla e comprenderla in modo da sfruttarla al meglio per la propria strategia di comunicazione e marketing.

La forza del messaggio visivo contribuisce a fortificare quella che è la brand identity, in poche parole il modo in cui il "nostro" marchio si pone sul mercato.

E' importante comprendere che il potere comunicativo di un elemento visual non ha confini linguistici perché il messaggio può essere compreso da persone di lingue e culture diverse. Quindi includere sempre immagini nei propri contenuti, proprio per renderli più forti e coinvolgenti per gli utenti, aumentando così le possibilità che si trasformino in clienti, per l’azienda, il brand o professionista. 

Quali Social utilizzare? Se il nostro obiettivo è business in primis LinkedIn, che è collegato a twitter, usando il potere dei contenuti, a seguire instagram, utilizzando, come detto in precedenza, il potere delle immagini.

Per concludere voglio utilizzare una massima che deve sempre essere tenuta a mente: la comunicazione efficace è una comunicazione coerente.  Quindi niente voli pindarici ma essere sempre in linea con quello che proponiamo o vendiamo perché alla fine questo ripaga sempre e positivamente.

2 visualizzazioni
Logo+Marchio.png

© 2020 Mauro Fanfoni

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Icon Pinterest
  • Black Icon LinkedIn
  • issuu_edited