Cerca
  • @mauroeffe

Clubhouse, il nuovo Comunicare Digital



Clubhouse è oramai presente su tutti i commenti social e business card digitali anche se in Italia al momento sia molto autoreferenziale, con i guru del marcom da una parte, professionisti Media e Vip dall’altra, impegnati ad affrontare i classici argomenti già presenti su altre piattaforme.

Ma cosa è Clubhouse il nuovo social network di cui tutti parlano?

Un nuovo social network, creato da Paul Davison e Rohan Seth, basato completamente sulla voce, ma totalmente diverso dalle piattaforme di podcasting alle quali noi tutti siamo abituati e che ha fatto la sua apparizione sull’App Store nell’aprile dello scorso anno.

In questa piattaforma non vanno on web trasmissioni registrate o live: qui si possono creare delle rooms, stanze digitali, nel cui interno gli speakers possono conversare come se fosse una call di gruppo.

Clubhouse lo si può definire un “social network sincrono” che permette una comunicazione live, della quale, però, non rimane nessuna traccia.

Funziona a inviti, quindi dopo aver effettuato il download e l’installazione dell’app, bisogna effettuare una richiesta per accedervi.

Dopo aver completato la procedura si ricevono due inviti da offrire ai propri contatti e gli inviti aumentano in maniera temporale in base al livello di utilizzo dell’app; l’utente può creare una propria room o accedere a quelle già operative, suddivise per argomenti e con tre opzioni: open, una room aperta a chiunque; social, ovvero aperta solo agli utenti che si seguono; e closed con utenti da noi scelti.

All’interno delle rooms ci sono tre figure che assumono ruoli differenti: listener come semplice ascoltatore e quindi non si deve fare altro che godersi la conversazione; speakers, la persona che apre la stanza e tutti gli altri si uniscono al pubblico come ascoltatori e se si desidera parlare bisogna “alzare la mano” usando l’apposito tasto; moderatore, quando si avvia una stanza in Clubhouse, si diventa anche moderatore guidando la conversazione, dando o togliendo la parola agli utenti, con una forte influenza sul contenuto e sullo stile della conversazione nella stanza.

Partito con dei numeri molto bassi la crescita all’inizio del 2021 è stata esponenziale: le stime ad oggi superano i 10 milioni di utenti con più di 2 milioni di utenti “attivi” a settimana.


7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti