Cerca
  • @mauroeffe

Agosto 2020, tra vacanze e social



E' stato il mantra durante tutto il lockdown: niente vacanze quest'anno, no vacanze, si deve lavorare ad agosto!

Mai notizia più falsa e tendenziosa.

Siamo stati costretti a farci due mesi di lockdown tra i più rigidi e non appena si è aperta la fase 3 inevitabilmente tutti in vacanza!

Mare e montagna le destinazioni preferite, mentre le città d'arte ovviamente sono state snobbate, per la ragione che sono state vissute in maniera coatta durante questi mesi passati.

Personalmente mi illudevo di vedere le mie due città operative durante questi due mesi, luglio e agosto.

Ma anche questa estate 2020 è come le altre e con tutti i progetti professionali "ne riparliamo a settembre", nonostante lo tsunami che ci ha travolto.

E' inevitabile: noi italiani qualsiasi cosa accada non ci rinunciamo alle vacanze, indipendentemente dalle stelle del pernottamento.

Ed i social?

Impazzano di foto di noi italiani in vacanza!

Nel nostro bellissimo mare e nelle nostre straordinarie montagne.

La condivisione è una azione bellissima, però la domanda sorge spontanea: in questa ennesima estate siamo andati in vacanza per noi o per farci vedere sul web?

Comprendo bene di scatenare un dibattito, ma questo è e rimane un mio personale point of view.

Certo ne rimangono esenti i bloggers e testimonial perchè per loro è lavoro.

Ma oltre che postare le proprie vacanze purtroppo social e app stanno diventando anche il cattivo surrogato del nostro relazionarci.

Sempre più spesso mi imbatto in amici e amiche, over 40 e 50, che anziché interagire con il/la proprio/a partner, nel bene e nel male, tra alti e bassi, spostano la loro vita privata e sentimentale su chat e messaggerie sul web, annullando completamente la parte relazionale live.

Quando si discute o meglio si espongono i propri punti di vista su una situazione, all'interno di una relazione, rimane fondamentale guardarsi negli occhi, immergersi nel tono di voce dell'altro/a, etc: come si può pensare di sostituire il live con il virtual?

Qualcuno si starà chiedendo alla fine della lettura si ma tu cosa fai?

Le mie vacanze? Oramai da anni trascorro le mie ferie con mia madre a casa da lei: faccio il momsitter quando la sua è in vacanza.

Felice di farlo anche se molto stancante, specie se ci sono gravi handicap fisici.

Ed i social?

Per chi non mi conosce il mio lavoro è nel campo della comunicazione on/off line per cui se vado in vacanza uso lo smartphone per fare foto,  ma non le pubblico, e se lo faccio... con anni di ritardo!

Ed i rapporti interpersonali?

Preferisco sempre interagire dal vivo, uso le chat per un saluto o per chiedere info.

Forse per questo sono ancora single, amore e chat indipendente!









0 visualizzazioni
Logo+Marchio.png

© 2020 Mauro Fanfoni

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Icon Pinterest
  • Black Icon LinkedIn
  • issuu_edited